Home Il sano cammino La Parola del giorno IL GRANELLINO di padre Lorenzo (Mt 5,33-37)

IL GRANELLINO di padre Lorenzo (Mt 5,33-37)

IL GRANELLINO🌱
(Mt 5,33-37)
Se non sei ricolmo dello Spirito Santo, Spirito di verità, la tua giornata sarà una catena di menzogne. Dirai Sì quando dovrai dire No e No quando dovrai dire Sì.
Sin da piccoli siamo stati educati ad essere falsi e bugiardi. Siamo pronti a dire una menzogna soprattutto per coprire o nascondere qualche nostro errore o peccato. Non vogliamo perdere la faccia; per questo motivo viviamo nella menzogna. Così la nostra vita diventa come un volto truccato, perdendo la purezza e la semplicità di cuore. Spesso si spergiura persino per far intendere all’altro che siamo nella verità.
La menzogna è un mezzo diabolico per ingannare il nostro prossimo. Possono passare anni impegnandonci ad apparire veritieri, ma verrà il giorno in cui la Verità verrà a galla. Come dice il proverbio, il diavolo, signore della menzogna, fa le pentole, ma non i coperchi. E sarà grande sofferenza quando la gente scoprirà che abbiamo vissuto da ladri e non da uomini onesti come pensava, da adulteri e non da coniugi fedeli come pensava, da adulatori e non da amici veri come pensava, da preti e vescovi ricchi e lussuriosi e non da poveri e casti come pensava. La vergogna sarà veramente insopportabile.
Fare l’attore è vivere sotto l’azione del diavolo che ha messo nel cuore dell’uomo una menzogna che ha prodotto grandi sofferenze. La menzogna che ha divulgato tra gli uomini è stata quella di dire che Dio non è amore.
Il vivere nella menzogna è chiamato ipocrisia: peccato che Gesù condannava senza misericordia. L’ipocrisia inganna l’uomo, ma non il Signore che scruta gli angoli più reconditi dei nostri cuori.
Il perbenismo è una forma molto sottile dell’ipocrisia. Chi è posseduto dallo spirito immondo del perbenismo ha una sola preoccupazione: quella di apparire, cioè d’ingannare il prossimo. Amen.Alleluia.

(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)