Home Il sano cammino La Parola del giorno IL GRANELLINO di padre Lorenzo (Mc 11,27-33)

IL GRANELLINO di padre Lorenzo (Mc 11,27-33)

IL GRANELLINO🌱
(Mc 11,27-33)
Nonostante che Gesù non avesse un laurea in teologia e non fosse un sacerdote, quando insegnava le cose di Dio attirava le folle ed esse lo ascoltavano con interesse e dicevano: “Nessuno mai ha parlato come Lui”. Gesù conosceva il Padre Celeste non per sentito dire, ma perché aveva fatto concretamente esperienza del Padre Celeste quando si fece battezzare nelle acque del fiume Giordano e nel deserto quando, tentato di andare contro la volontà del Padre, disse a Satana: “Vattene, satana, perché il Padre mi ama e adoro solo Lui”. Ricolmo dello Spirito Santo, potè iniziare la sua vita pubblica dicendo: “Lo Spirito del Signore è su di me!”.
L’autorità d’insegnare le realtà del cielo non gli fu data dagli uomini, ma dal Padre Celeste. Gesù parlava al cuore degli ascoltatori perché non ripeteva conferenze, prediche e omelie prese da internet. Gli insegnamenti di Gesù scaturivano da un cuore pieno di sapienza soprannaturale.
Chissà perché oggi, in questi grandi raduni spirituali, vengono invitati a parlare della misericordia di Dio più laici che personaggi del clero!? Questi nostri fratelli cristiani, pur non avendo una grande cultura teologica e biblica, vengono ascoltati con gioia. Il motivo è che loro hanno accolto il Vangelo seriamente e seguono Gesù fedelmente. Essi conoscono Gesù non per sentito dire, ma per esperienza. Sì, è proprio vero: Dio non bisogna studiarlo, ma incontrarlo.
Per incontrarlo, c’è bisogno di mettere in pratica gli insegnamenti di Gesù. La cattedra che ci rivela il Dio della misericordia è l’obbedienza alla PAROLA di Gesù Cristo e la preghiera personale con ogni Persona della Trinità.
Dopo il Concilio Vaticano II il laicato è in auge nella vita della Chiesa. E molti cammini di spiritualità sono sorti grazie a laici che si sono profondamente convertiti alla PAROLA di Cristo.
Cosa si può dire del clero? Ci sono senz’altro santi sacerdoti che hanno lo zelo per la casa del Signore. Ma sono pochi. C’è molta burocrazia e carrierismo nella Chiesa. Questo non lo dico io, ma il nostro Papa Francesco. Amen. Alleluia.

(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)