Home Il sano cammino La Parola del giorno IL GRANELLINO di Padre Lorenzo – (Gv 7,40-53)

IL GRANELLINO di Padre Lorenzo – (Gv 7,40-53)

IL GRANELLINO🌱
(Gv 7,40-53)
Oggi, sia nella Chiesa che nel mondo, c’è molto dissenso circa Gesù. Ci sono molti opinionisti che cercano di spiegare chi è Gesù. Gesù non è un’opinione, ma è una PERSONA che, quando insegnava non diceva: secondo me, ma: Io sono la Verità. Quando Gesù chiese ai discepoli: “Chi sono Io per voi?”, Pietro, mosso dallo Spirito, rispose: “Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente”. Gesù aggiunse: “Né la carne né il sangue te l’hanno rivelato, ma il Padre mio”. Perciò, dobbiamo chiedere spesso al Padre che ci riveli il volto di Gesù e dobbiamo supplicare lo Spirito che scenda su di noi perché venga a testimoniare il Cristo in noi. Come San Paolo, anche noi siamo chiamati a dire: “Non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive e opera in me”.
Una cosa è certa: se ci sono molte opinioni su Gesù è perché non conosciamo e meditiamo le Sacre Scritture. Come dice San Girolamo, chi non conosce le Sacre Scritture non conosce Gesù Cristo. Spesso si parla di Gesù per sentito dire. Ecco perché ci sono stolti pregiudizi su Gesù. Gesù non è una dottrina da studiare, ma una Persona da incontrare, conoscere, amare e servire. Egli è il SIGNORE. Purtroppo, bisogna dire con tutta sincerità che nel popolo cattolico c’è ancora molta ignoranza delle Sacre Scritture. Voglio sperare di non avere offeso qualche lettore per quello che ho appena scritto. Personalmente parlando, posso affermare che più medito le Sacre Scritture più il Padre mi rivela suo Figlio Gesù Cristo. Devo anche dire che, molto spesso, è lo Spirito Santo a scrivere IL GRANELLINO. Se oggi IL GRANELLINO è così diffuso, letto e tradotto in dieci lingue è grazie allo Spirito Santo.
Perciò, cari lettori date gloria allo Spirito Santo perché è Lui l’autore de IL GRANELLINO e non io. Io non sono un letterato, un biblista, un teologo o un asceta, ma sono solo un prete che intende e vuole essere unito alla SS. TRINITÀ. Conosco Cristo neppure quanto un granellino di senape, ma quello che di Lui conosco lo comunico a chi lo vuole conoscere e amare. Amen. Amen.

(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)