Home Il sano cammino La Parola del giorno IL GRANELLINO di Padre Lorenzo – (Lc 10,1-9)

IL GRANELLINO di Padre Lorenzo – (Lc 10,1-9)

IL GRANELLINO?
(Lc 10,1-9)
Luca, l’evangelista medico, oggi ci presenta Gesù attorniato da malati fortemente desiderosi di essere sanati da Lui. Certamente Gesù non guariva tutti i malati.
Perché, avendone il potere, non guariva tutti? È un mistero che ci sarà svelato in Paradiso. Mi chiedo: perché c’è molta sofferenza nel mondo? A che serve la malattia? Qual è l’aiuto che il Signore ci dona nella malattia? Come uno può avere un atteggiamento più cristiano verso la sofferenza fisica e morale? La malattia, particolarmente quando è grave e debilitante, da quelli che non hanno fede è vista come un segno che Dio non ci ama e non ci perdona.
Perciò molti si rifiutano di credere in Dio amore, soprattutto quando vedono i bambini soffrire.
La sofferenza potrebbe essere causata dal diavolo, ma anche dai nostri peccati come per esempio l’intemperanza e la superbia, ma anche i buoni possono ammalarsi e soffrire come vediamo nella stessa vita di Gesù, che non è venuto ad abolire la malattia e la sofferenza o la morte, ma è venuto a dimostrarci che la nostra sofferenza, vissuta e offerta in unione con il suo Sacrificio, diventa causa di salvezza eterna.
Con il suo aiuto possiamo vincere Satana, causa di tanti mali nel mondo. Cristo ci viene in aiuto attraverso il sacramento dell’unzione degli infermi. Cristo, attraverso l’unzione e le preghiere del sacerdote, dà conforto e forza all’anima e, a volte, al corpo della persona seriamente ammalata. Ricevuto con fede, questo sacramento perdona anche i peccati dell’ammalato dopo una sincera confessione.
Anch’io ho conosciuto sia la sofferenza fisica che morale. Dopo ogni sofferenza vissuta con umiltà e mitezza in unione con il Crocifisso, gli amici che mi sono stati vicino, hanno esclamato: “La sofferenza ti ha reso più buono”.
Vivere cristianamente significa anche visitare, aiutare, confortare gli altri nella loro malattia. Amen. Alleluia.

(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here