Home Il sano cammino La Parola del giorno IL GRANELLINO di Padre Lorenzo – (Gv 6,52-59)

IL GRANELLINO di Padre Lorenzo – (Gv 6,52-59)

IL GRANELLINO?
(Gv 6,52-59)
Come nella vita fisica se ti riempi lo stomaco di immondizia, è sicuro che morirai di cancro, così nella vita spirituale se ti nutri di menzogna, di ira, di ingiustizia, di odio, di volgarità, di pornografia, di pigrizia, di avarizia, di dolce far niente e di superbia conoscerai la morte e, se non ti converti, diventerai per sempre schiavo del Demonio che è il signore della morte. Il Demonio ti invita a quella che ha in sé. Cosa ha in sé? La morte. Ecco perché egli ti invita a mangiare carne imputridita e a bere acqua morta. Se tu chiedessi al Demonio: “Cosa mi darai se ti servo?”. Egli risponderebbe: “Di quello che io ho per me!”. Cosa ha il Demonio per sé? Il vivere eternamente senza Dio e nel fuoco eterno in compagnia di dannati come lui.
Gesù Cristo è la verità, la via e la vita della Carità. Chi allora accoglie e si ciba di Gesù Cristo ha la vita eterna e vive per Lui. “Chi ha fame e sete venga a me!”, invita Gesù. Chi sono gli invitati? Tutti gli uomini che hanno fame e sete di Carità. Cristo Gesù ci invita a mangiare il pane vivo e a bere l’acqua viva della sua Verità per non morire eternamente. La Verità di Cristo è scritta nel suo Corpo che è l’Eucarestia. Chi allora può cibarsi dell’Eucaristia? Solo il cristiano che ogni giorno si impegna a vivere per Gesù Cristo e per il prossimo mettendo a morte ‘io’ che ama solo se stesso. La porta d’ingresso nella vita di Dio è la Carità. Chi vive di Carità vive di Gesù e per Gesù che è la porta del regno di Dio. Amen. Alleluia. (P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here