Home Il sano cammino La Parola del giorno 29 gennaio – VANGELO (Mt 5,1-12) Beati i poveri in spirito

29 gennaio – VANGELO (Mt 5,1-12) Beati i poveri in spirito

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

 

Meditiamo

Monaci Benedettini Silvestrini

Rallegratevi ed esultate perché grande è la vostra ricompensa nei cieli!

Già il profeta Sofonìa aveva annunciato che il Signore, attraverso i poveri, che cercano giustizia ed umiltà, da loro nascerà una nuova umanità “un popolo umile e povero: “confiderà nel nome del Signore il resto d’Israele”. Egli, il Signore, nelle sue scelte, con un popolo di poveri, di semplici, di umili e persino di emarginati, ma dal cuore aperto e sincero, rivoluzionerà il mondo intero e lo trasformerà in Gesù Cristo suo Figlio. Infatti oggi San Paolo ci scrive così: “non ci sono tra voi molti sapienti dal punto di vista umano, né molti potenti, né molti nobili. Ma quello che è stolto per il mondo Dio lo ha scelto per confondere i forti; quello che è ignobile e disprezzato per il mondo, quello che è nulla, Dio la ha scelto per ridurre a nulla le cose che sono perché nessuno possa vantarsi di fronte a Dio”. E Gesù, nel Vangelo, dalla santa montagna proclama: “Beati i poveri in spirito!” Sono i semplici, gli umili, gli ultimi: sono i ‘piccoli del Regno di Dio’, coloro che hanno il cuore da bambino. “Beati quelli che sono nel pianto perché saranno consolati”. La nostra sofferenza è redentiva e verrà in eterno consolata in paradiso. “Beati i miti!” Quant’è bella una persona mite e umile… rassomiglia proprio a Gesù Cristo e alla Madonna santissima! Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia!”. Ha vera sete di giustizia colui che ha vero desidero di una vita giusta, e cioè: ha davvero desiderio di vivere da giusto, da cristiano vero, sincero, autentico. “Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia!” Davvero chi ha misericordia verso gli altri somiglia in tutto a Gesù Misericordioso. “Beati i puri di cuore perché saranno chiamati figli di Dio!”. E i puri di cuore sono anche coloro che non inquinano la loro fede semplice con certe false dottrine razionaliste o moderniste… “Beati gli operatori di pace perché saranno chiamati figli di Dio!”. La Madonna, apparendo a Medjugorje, ci invita a diventare tutti portatori di pace, quella pace che regna nel suo Cuore di Mamma Immacolata. “Beati i perseguitati per la Giustizia!”. Sono coloro che vogliono restare fedeli alla fede cristiana, alla persona e alla dottrina di Gesù Cristo, e alla sua Santa Chiesa. “Vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei Cieli!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here